La comunità

Quale comunità vuoi visualizzare?

Morti gli arcivescovi di Aleppo?

Forse uccisi da una banda armata da USA e Arabia Saudita i due arcivescovi rapiti in Siria nel 2013

in  Medio Oriente , cristianesimo

Morti gli arcivescovi di Aleppo?

(ve/adista) L’indagine non è conclusa e dunque le informazioni che fornisce non sono né definitive né complete. Sono però tragiche: i due arcivescovi di Aleppo, il greco ortodosso Boulos Yazigi e il siro ortodosso Mar Gregorios Yohanna Ibrahim, rapiti il 23 aprile 2013 - rapiti mentre da Aleppo stavano cercando di raggiungere zone del nord-est siriano confinante con la Turchia per trattare la liberazione di due sacerdoti, l'armeno cattolico Michael Kayyal e il greco-ortodosso Maher Mahfouz - sarebbero stati uccisi nel dicembre del 2016 dai miliziani che li tenevano in ostaggio mentre le aree a est di Aleppo stavano per essere riconquistate dall’esercito siriano.

Paolo Dall'Oglio, rapito nel 2013

Morti gli arcivescovi di Aleppo?

Investigazione in corso
A dare la notizia è l’agenzia AsiaNews che precisa che la banda autrice degli assassinii sarebbe quella di Nour al-Din al-Zenki, "gruppo indipendente coinvolto nel conflitto siriano, finanziato e armato durante il conflitto sia dall’Arabia saudita che dagli USA". Le informazioni sono tratte da un’inchiesta realizzata da una squadra investigativa guidata da Mansur Salib, ricercatore siriano residente negli Usa, e diffusa attraverso la piattaforma digitale medium.com.
L’indagine, aggiunge l’agenzia, "accenna al coinvolgimento nel rapimento di personaggi collegati al MIT (servizio di intelligence turco)". "Presentando indizi labili o aggregando informazioni senza riscontri oggettivi", scrive AsiaNews, la ricostruzione sostiene che "i due arcivescovi sarebbero stati torturati, e che uno di loro, nel 2015, sarebbe stato curato in una struttura sanitaria di Antiochia, l’Antakya Devlet Hastanesi, nella provincia turca dell’Hatay".

Efetti di un bombardamento su Aleppo

Morti gli arcivescovi di Aleppo?

Altri casi irrisolti
Se le notizie riportate saranno confermate, bisognerà concludere che i due arcivescovi sono stati uccisi da mani armate dall'Occidente, in combutta con alleati di turno. Sul filo di queste notizie, il pensiero corre inevitabilmente anche a p. Paolo Dall’Oglio, rapito sul finire di luglio 2013 e del quale manca da tempo ogni traccia.

Incontro con Paolo Dall'Oglio (Segni dei Tempi RSI)