La comunità

Quale comunità vuoi visualizzare?

Basilea città ecumenica

Cattolici e protestanti firmano una "Dichiarazione ecumenica" in occasione delle celebrazioni per i mille anni della cattedrale

in  cristianesimo , ecumenismo , Svizzera

Basilea città ecumenica

(Paolo Tognina) La cattedrale di Basilea, il "Münster", simbolo della città sul Reno, è stata costruita mille anni fa. La città ricorda l'anniversario con molte manifestazioni. A inaugurare le celebrazioni, oggi, un culto ecumenico presieduto dal presidente della chiesa riformata basilese, il pastore Lukas Kundert, il vescovo Felix Gmür e la pastora della cattedrale, Caroline Schröder Field.

Il vescovo Felix Gmür e la pastora Caroline Schröder

Basilea città ecumenica

Il "Münster" non è soltanto un simbolo della città, ha sottolineato la presidente dell'esecutivo cantonale basilese, Elisabeth Ackermann, "ma è anche un luogo che incarna l'identità di Basilea". La cattedrale è il simbolo, ha detto Ackermann, "della Basilea umanistica, patria di studiosi e ricercatori. Il Münster - ha concluso - è più di un semplice luogo di culto, è patrimonio dell'intera società".

Il pastore Gottfried Locher e il card. Kurt Koch

Basilea città ecumenica

Nel corso del culto ecumenico, Lukas Kundert e Felix Gmür hanno sottoscritto una "dichiarazione ecumenica" nella quale cattolici e protestanti si impegnano a "compiere passi per avvicinare le due comunità e procedere verso una comune comprensione della chiesa". La dichiarazione riprende, a livello locale, l'intenzione espressa nella dichiarazione firmata alcuni mesi fa, nel Münster di Basilea, da card. Kurt Koch e dal presidente della Federazione delle chiese evangeliche in Svizzera, pastore Gottfried Locher, in occasione dell'assemblea della Comunione delle chiese protestanti in Europa CCPE.

Il pastore Lukas Kundert

Basilea città ecumenica

Nel documento firmato questa mattina a Basilea, Kundert e Gmür ricordano che già oggi esiste un positivo lavoro comune ecumenico nei settori dell'insegnamento della religione nella scuola pubblica, nella cura pastorale negli ospedali, nelle prigioni e negli istituti per gli anziani, nell'accoglienza dei richiedenti l'asilo, nella formazione spirituale e nelle iniziative per la salvaguardia del creato.

Basilea città ecumenica