La comunità

Quale comunità vuoi visualizzare?

Nuova filosofia del riciclaggio

L'Esercito della Salvezza apre in Danimarca un negozio che oltre al riciclaggio prevede di ridare nuova vita agli abiti usati

in  ambiente , etica

Nuova filosofia del riciclaggio

(nev) Il riciclo è un concetto chiave nel negozio di Vintage e Redesign appena inaugurato dall’Esercito della salvezza nella città costiera di Helsingør, in Danimarca. Si tratta di un negozio dell’usato dove artigiani esperti e appassionati reinventano capi di abbigliamento e accessori quando le donazioni non possono essere rivendute nella condizione in cui si trovano. L’iniziativa mira alla responsabilizzazione nei confronti dell’ambiente e al riutilizzo dei materiali, oltre a fornire opportunità di formazione e impiego, e a raccogliere fondi per il lavoro dell’Esercito della salvezza in Danimarca.

Oltre il riciclo
“Riutilizzare, riappropriarsi, ripensare: questa è la nostra filosofia”, spiega Jette Skov, la direttrice di Salvation Army Redesign CPH, il dipartimento di riciclo dell’Esercito della Salvezza, con sede nella capitale danese Copenaghen. “Ricevevamo molte donazioni di vestiti, ma alcuni erano rovinati o fuori moda, quindi nessuno voleva comprarli. Una pila di tessuti di alta qualità si stava accumulando nel nostro magazzino e quindi è emersa una nuova idea: come cercare di reintrodurre abilità antiche come riparare, modificare e riprogettare i tessuti? È possibile questa sfida in un mondo consumista?”

Nuova filosofia del riciclaggio

Progetto da replicare
Nel 2012, il primo negozio Salvation Army Redesign CPH è stato inaugurato a Frederiksberg e ha riscosso un tale successo che quattro anni dopo è stato aperto un secondo negozio a Valby ed è stato lanciato un negozio online. L’apertura del febbraio 2019 a Helsingør estende il concetto di riprogettazione al di fuori di Copenaghen a una clientela ancora più ampia nell’affollata isola di Sjælland.
“Riguarda anche la responsabilità sociale e un pensiero più intelligente”, afferma Jette. “Vogliamo rendere facile - e attraente - che le persone consumino meno, condividendo, riparando e riprogettando i vestiti. Incoraggiamo studenti e volontari a imparare e sviluppare le loro competenze offrendo loro opportunità di praticare la creatività nei nostri workshop. E anche i clienti lo adorano, perché possono ritirare alcuni oggetti su misura ad un prezzo ragionevole, assicurandosi allo stesso tempo che paghiamo ai nostri collaboratori un salario equo e ci prendiamo cura del pianeta.”
Nel primo giorno di apertura del negozio di Helsingør oltre 300 persone sono entrate e le vendite sono ammontate a circa 23.000 corone danesi (ca sfr. 3400.-).