La comunità

Quale comunità vuoi visualizzare?

La predica in uniforme irrita

Un cappellano militare si è presentato al pubblico di "Wort zum Sonntag" in uniforme. I critici dell'esercito parlano di un atto di propaganda

in  cristianesimo , cultura , Svizzera

La predica in uniforme irrita

(Paolo Tognina) Il programma "Wort zum Sonntag", in onda su SRF1, è tra i più longevi della Televisione della Svizzera tedesca. È dal giugno del 1954 che diffonde, ogni finesettimana, in prima serata, una meditazione cristiana proposta da teologi e teologhe protestanti e cattolici. La quota di mercato è ragguardevole (30%) e i numeri sono importanti: quasi 400'000 persone.

Wort zum Sonntag
Non di rado le meditazioni proposte suscitano apprezzamento, ma raccolgono anche critiche. Lo scorso 12 gennaio, il cappellano militare cattolico Urs Corradini si è presentato davanti alla telecamera in uniforme di capitano dell'esercito svizzero. Nella sua breve riflessione - il programma dura 4 minuti - si è rivolto in particolare alle oltre 11'000 reclute che il lunedì successivo sarebbero entrate in servizio. Il cappellano ha accennato alla propria carriera militare e si è soffermato sulla domanda relativa all'uso, da parte sua, in caso di necessità, dell'arma da fuoco e sull'utilità dell'esercito per il mantenimento della pace.

Urs Corradini

La predica in uniforme irrita

Critiche della GSoA
Immediata la reazione del Gruppo per una Svizzera senza esercito GSoA. La portavoce, Judith Schmid, ha sottolineato che "Urs Corradini ha abusato della trasmissione 'Wort zum Sonntag' per fare della propaganda a favore dell'esercito, non si capisce perché la SRF gli abbia permesso di farlo".
Critico anche lo storico ed ex-consigliere nazionale per i Verdi, Jo Lang. Il politico, di fede cattolica, ha deplorato il fatto che Corradini non abbia ricordato che l'esercito non è intervenuto solo per mantenere la pace, ma spesso anche per reprimere scioperi e manifestazioni. Inoltre ha rimproverato al cappellano di non essersi rivolto anche a tutti quei giovani che scelgono di prestare servizio civile. "Mi è raramente capitato di incontrare un ufficiale tanto privo di senso critico nei confronti dell'esercito come il cappellano Corradini", ha detto Lang, il quale ha aggiunto: "Mi chiedo se alla chiesa, alle prese con molte crisi, faccia bene appoggiarsi a un esercito che a sua volta non gode di un'ottima immagine".

La risposta di Corradini
Il cappellano, interpellato dalla "AargauerZeitung" ha difeso le proprie scelte. La decisione di vestire l'uniforme è stata presa in occasione dell'inizio della scuola reclute, il permesso di farlo gli è stato concesso dai competenti uffici dell'esercito e "non ho mai ricevuto tante reazioni a una mia apparizione a 'Wort zum Sonntag'". La SRF non ha ricevuto nessuna segnalazione critica per la predica televisiva del cappellano.
Il programma "Wort zum Sonntag" è stato diffuso la prima volta il 6 giugno 1954. In onda inizialmente la domenica, dal 1980 è collocato il sabato, in prima serata, tra il Telegiornale e i programmi di intrattenimento del sabato sera.