La comunità

Quale comunità vuoi visualizzare?

A lezione di “religione e violenza”

L'Università di Ginevra lancia, il prossimo 17 settembre, un corso online della durata di sei settimane sui legami tra violenza e religioni

in  religioni

A lezione di “religione e violenza”

(ve/agenzie) L’offerta formativa proposta dall'Università di Ginevra sarà focalizzata principalmente sul cristianesimo e l'islam, e si configura come un corso pubblico con una decina di sequenze settimanali, di circa dieci minuti ognuna. L’idea è quella di esaminare le basi storiche per comprendere le sfide attuali e decostruire i preconcetti.

Religione e potere politico
"La violenza non viene dalla religione in quanto tale, ma da un progetto politico”, spiega Michel Grandjean, professore di storia del cristianesimo all'Università di Ginevra e promotore del corso che si svolgerà sulla piattaforma coursera.org. “Ogni volta che il potere politico è stato espressione di una specifica religione, o ogni volta che una religione è stata strumentalizzato dal potere costituito, ne è seguito un comportamento violento", osserva il professore, sottolineando l’approccio storico e comparativo del corso.

Corso online: le tappe
Il programma riunisce più di 25 specialisti provenienti da Svizzera, Francia, Belgio, Canada e Marocco. Principalmente in francese, il corso include anche parti in arabo, e sarà comunque sottotitolato in francese e arabo. Verranno presi in esame i passaggi più violenti della Bibbia ebraica, del Nuovo Testamento e del Corano. Seguirà quindi un approfondimento sul cristianesimo e l'islam nel periodo medievale, comprese le crociate, la repressione delle cosiddette eresie e le conquiste arabo-musulmane, per passare poi all'Europa moderna: le guerre di religione, la concezione che i riformatori hanno dell'eresia e le premesse di una pace religiosa, compreso quel meccanismo che consentirà l'emergere della violenza: la difesa della libertà di coscienza. Si passerà quindi all’analisi dell'Islam moderno, dal diciottesimo al ventesimo secolo: il riformismo musulmano, il conflitto israelo-palestinese e questioni di la libertà religiosa. L'ultimo ciclo di lezioni online sarà dedicato alle sfide attuali.

Michel Grandjean

A lezione di “religione e violenza”

Iscrizione gratuita e certificato finale
Il corso online "Violenza e religione" sarà disponibile sulla piattaforma coursera.org. La registrazione è gratuita e aperta a tutti. Gli studenti che completano il corso e i questionari di valutazione potranno ottenere un certificato. (Gaelle Courtens)