radioTelevisionefilmlibrieventimiscellaneavacanze

Copti, ortodossi, melchiti, maroniti e altri cristiani
07 dicembre 2011
Significative minoranze cristiane in Medio Oriente

(ve/reformiert) Le chiese cristiane in Egitto sono tra le più antiche del mondo. Prima dell'islamizzazione del settimo secolo il cristianesimo era la religione dominante.

Cristiani in Egitto
Oggi i cristiani in Egitto sono una minoranza. Riguardo al loro peso in percentuale sulla popolazione ci sono soltanto stime molto incerte.
La chiesa più numerosa è la copta-ortodossa, che a seconda delle fonti conta tra i cinque e gli undici milioni di membri. La loro guida è il papa Shenuda III, considerato il successore dell'evangelista Marco. Circa un quarto dei copti vive al Cairo. Una minoranza nella minoranza è rappresentata, nella terra del Nilo, dai cattolici romani e dalle varie chiese protestanti.

Cattolici ed evangelici in Siria
Anche in Siria il cristianesimo ha una lunga tradizione. Fino alla conquista da parte degli arabi nel settimo secolo il Paese era a maggioranza cristiana. Dal 1098 al 1268 la parte occidentale della Siria apparteneva al Principato d'Antiochia. Oggi i cristiani siriani sono tra il dieci e il quindici per cento, in maggior parte membri della chiesa siro-ortodossa di Antiochia. Tra le chiese tradizionali siriane ci sono anche la maronita, la melchita e la cattolica siriana, tutte e tre legate al Vaticano. In Siria vi sono inoltre piccole comunità evangeliche (trad. it. Mattia Schmitt).

Cristiani tra i fronti in lotta
L'islam delle donne. La situazione in Egitto (video Segni dei Tempi RSI LA1)
Cristiani in Egitto. Il futuro dei copti (video Segni dei Tempi RSI LA1)

 
Non ci sono ancora commenti
Inserisci il tuo commento per l'articolo:
Copti, ortodossi, melchiti, maroniti e altri cristiani

 
© 2014 voce evangelica
Solutions by Tinext SA